logo egregio notaio online
La risposta migliore a ogni
tua esigenza di atto notarile
Trova il tuo notaio con un click
ottieni consulenze e preventivi notarili
  • UnoInserisci gratis la tua richiesta di preventivo notaio
  • DueIn breve tempo ricevi la risposta dal notaio
  • TreContatti direttamente il notaio senza intermediari

Acquisto terreno

Il Notaio per Terreni interviene in caso di compravendita di appezzamenti di terra. Quando si compra un terreno, oltre al costo della proprietà, bisogna infatti mettere in conto alcune voci extra e accessorie. In questa categoria rientrano le imposte e, appunto, l’onorario del notaio terreni.

Acquisto Terreno: di cosa si occupa il Notaio


Non tutte le compravendite aventi ad oggetto terreni sono uguali: una consulenza notarile può essere utile proprio a comprendere prima di tutto quali sono le condizioni e le regole applicabili al caso concreto. In linea di massima infatti l’importo totale di imposta di registro, imposta ipotecaria e imposta catastale può variare in base al riconoscimento o meno di agevolazioni fiscali sull’appezzamento di terra e, più in generale, dalle aliquote applicate. Queste ultime a loro volta dipendono dal prezzo del terreno dichiarato in sede di stipula dell’atto, che non necessariamente coincide con il valore catastale del terreno (anzi quasi mai le due voci corrispondono esattamente).

Notaio Terreni: come cambia la compravendita in base al tipo di appezzamento


La normativa sulla compravendita di terreni è quella che, nel corso degli anni più recenti, ha subito maggiori modifiche e/o evoluzioni. La consulenza di un notaio esperto in acquisti di terreni potrebbe essere un punto di riferimento sempre aggiornato per chi non ha competenza in questo settore.

Per prima cosa bisognerebbe avere chiaro che tipo di terreno si sta comprando. Se invece di comprare un immobile hai pensato di acquistare il terreno su cui costruire la tua casa dei sogni, la prima cosa che dovrai verificare è che si tratti appunto di un terreno edificabile. Questa caratteristica rappresenta il presupposto principale per poter costruire una casa su un appezzamento di terra. Anche se conoscete la persona che vende il terreno (e si tratta di una persona di cui vi fidate) non è da escludere del tutto che possano sussistere elementi ostativi alla costruzione: a volte infatti non c’è intento fraudolento del venditore ma possono sorgere complicazioni da un punto di vista burocratico e di permessi. Il fatto che al momento della vendita non sia coltivato peraltro, non significa che non si tratti di un terreno agricolo. Così come ci sono terreni edificabili privi di costruzione, allo stesso modo possono esserci terreni agricoli incolti. Per essere sicuri, occorre sempre fare delle verifiche rivolte a controllare come è accatastato l’appezzamento. In alcuni casi, e a specifiche condizioni, è possibile trasformare un terreno agricolo in terreno edificabile. Ci sono poi alcune costruzioni, con limiti e funzionali all’attività di coltivazione, che possono sorgere su terreni agricoli. Per tutti questi aspetti tecnici una consulenza notarile per i terreni potrebbe essere utile in via preliminare onde evitare acquisti che non possono rispondere ai propri progetti.

Vista la particolarità della materia, non è da escludere che i regolamenti regionali o comunali in merito ai permessi a costruire, possano presentare alcune differenze anche sostanziali. Ecco perché un professionista può rappresentare un riferimento autorevole al quale rivolgersi e perché potrebbe essere conveniente contattare lo studio notarile del Comune in cui sorge il terreno. In ogni caso non ci sono parametri geografici rigidi: si possono chiedere preventivi per l’atto o pareri e consulenze per l’acquisto a notai in tutta Italia.
La classificazione dei terreni in base all’accatastamento e alla destinazione d’uso può fare la differenza anche in ambito fiscale.
Se non ci sono agevolazioni applicabili, comprare un terreno agricolo richiede il versamento di una imposta di registro pari al 15% e imposta ipotecaria e imposta catastale di €50,00 ciascuna. Per l’acquisto di terreni non agricoli, sempre in mancanza di sconti fiscali specifici, si dovrà pagare l’imposta di registro nella misura del 9% e l’imposta ipotecaria e imposta catastale (sempre pari ad un importo di 50 € l’una).


Quanto costa il Notaio per Acquisto Terreni?


Come avviene anche per il Notaio Acquisto Casa, generalmente è la parte che compra che si accolla le spese notarili dell’atto e che, di conseguenza, decide sulla scelta del notaio. Su quali parametri può avvenire la scelta?

Una delle prime cose che spesso si fa è chiedere un preventivo al notaio per la compravendita del terreno. A questo proposito è importante sapere che l’importo totale richiesto, che coincide con quello che si dovrà versare nella fattura di pagamento allo studio notarile, non corrisponde in toto all’onorario del professionista. Nel preventivo notarile per acquisto terreni infatti sono incluse anche le spese per le visure, i contributi previdenziali e l’IVA sull’onorario del professionista. Gli importi corrispondenti possono variare in base al livello di complessità della pratica.
Alla luce di queste variabili, e soprattutto in seguito al superamento delle vecchie tariffe notarili uniche avvenuta nel 2012 a seguito del Decreto Liberalizzazioni, può essere utile appunto chiedere al notaio terreni un preventivo notarile dettagliato e analitico.

Come trovare il Notaio Terreni Online


Grazie ad Egregio Notaio è possibile trovare notai in tutta Italia per qualsiasi atto, incluse, per quello che probabilmente interessa chi sta leggendo questa pagina, pratiche relative a compravendite di lotti di terra agricoli o terreni edificabili. Dal menu di ricerca nella home page si può selezionare la materia e il tipo di atto.  Alcuni dati che possono essere utili per ottenere un preventivo notarile per acquisto terreni (e che quindi, se disponibili al momento della ricerca del notaio, andrebbero preferibilmente inseriti nel form di richiesta) sono: prezzo di vendita, destinazione d’uso del terreno (agricolo, edificabile o altra destinazione), ubicazione dell’appezzamento oggetto del contratto etc. Si può contattare il notaio terreni anche prima di avere a disposizione tutti i dati sopra elencati ma, come intuitivo, maggiori informazioni si riescono a fornire al notaio online, e più dettagliato potrà essere il preventivo che si riceve nelle ore immediatamente successive all’invio del modulo di contatto.

Specificare il tipo di atto per il quale si sta cercando il notaio in zona, può essere utile a fini orientativi; tuttavia vale la pena ricordare che nell’ambito della consulenza notarile non esistono specializzazioni riconosciute come in campo medico e neppure meno rigide come per gli avvocati (distinguiamo ad esempio studi legali civilisti, penalisti, amministrativisti o tributaristi). Il notaio è competente per qualsiasi tipo di atto che richiede, per legge o facoltativamente, la sua presenza. Questo significa che chi trova il notaio terreni di riferimento per l’atto di acquisto di un terreno edificabile, potrà eventualmente rivolgersi allo stesso studio notarile anche per atti successivi. Supponiamo ad esempio che si costruisca sulla terra acquistata per poi rivendere l’immobile. Anche per il rogito immobiliare occorrerà trovare il notaio. In ogni caso è opportuno che la scelta del notaio sia fatta seguendo criteri oggettivi e soggettivi di priorità ma, soprattutto, in modo libero e senza condizionamenti. Grazie ad Egregio Notaio è possibile contattare il notaio per qualsiasi atto, senza obblighi, senza commissioni e senza intermediari.